Un vulcano dallo Spazio

mercoledì, 21 ottobre, 2009 19:06

Questa affascinante immagine del vulcano Soufrière Hills (Isola di Montserrat – Antille, Mare dei Caraibi) giunge dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ed è stata scattata lo scorso 11 ottobre per documentare l’attività vulcanica della piccola isola.

Vulcano  Soufrière Hills (credit: NASA.gov)

Vulcano Soufrière Hills (credit: NASA.gov)

Il Soufrière Hills è attivo dal 1995 e recentemente ha dato vita a una fase eruttiva preceduta da alcune scosse sismiche causate dal movimento del magma al di sotto del vulcano. Nei giorni tra l’11 e il 13 ottobre, l’isola è stata in parte avvolta dalle ceneri prodotte dall’attività vulcanica, mentre la lava ha invaso alcune aree del vulcano.

L’immagine è stata realizzata utilizzando la tecnica della fotografia obliqua dagli astronauti della ISS. L’obiettivo della macchina fotografica non è stato puntato in perpendicolare verso la Terra, ma con una lieve inclinazione (vista al nadir). Ciò consente di ottenere un’immagine meno schiacciata ed aumenta dunque la tridimensionalità dello scatto, consentendoci di osservare meglio alcuni particolari come la colonna di fumo levatasi dal cratere del vulcano.

Buona parte dell’isola è ricoperta dalla vegetazione, una condizione che consente di notare chiaramente i depositi di materiale piroclastico (i frammenti solidi emessi durante l’eruzione) e i lahar, le colate di fango composte da piroclasti e acqua che scorrono lungo il vulcano fino alla costa. I centri urbani (visibili sul lato destro dell’isola) sono stati risparmiati dall’eruzione, ma la popolazione ha già dovuto fare i conti in passato con il vulcano e in molti hanno da tempo abbandonato l’isola.

Il colore argenteo del Mare dei Caraibi nella fotografia è dovuto alla posizione del Sole rispetto alla Stazione Spaziale Internazionale al momento dello scatto, realizzato con una Nikon D2Xs con ottica da 400 mm.

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito web.
ADS

Lascia un commento