ET e la salamandra

Una spedizione scientifica nell’area della Cordigliera del Condor (al confine tra Ecuador e Perù) ha scoperto numerose specie animali, alcune delle quali sembrano essere ancora sconosciute alle scienza. L’importante risultato è stato reso possibile dal Conservation International’s Rapid Assessment Program (RAP), che ha svolto approfondite ricerche lungo il fiume Nangaritza, una zona geologicamente isolata dalle altre parti delle Ande e dunque ricca di specie endemiche.

credit: Jessica Deichmann
credit: Jessica Deichmann

I ricercatori hanno scoperto sette specie di insetti, una lucertula e ben quattro nuove specie di anfibi, tra le quali spicca una curiosa salamandra simile a ET, il famoso extraterrestre del film diretto da Steven Spielberg. Il piccolo animale appartiene al genere Bolitoglossa e probabilmente non era mai stato catalogato fino a ora da una équipe scientifica.

Le salamandre appartenti a questo genere sono particolarmente rare e si concentrano principalmente nelle aree del sud e del centro America. Conducono principalmente una vita notturna e la particolore conformazione delle loro zampe consente loro di arrampicarsi con estrema facilità sugli alberi, un particolare che consente di fuggire rapidamente dai predatori.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Le importanti scoperte realizzate dalla spedizione scientifica potrebbero ora indurre il governo dell’Ecuador a prottegere con maggiore attenzione l’area della Cordigliera, una zona un tempo estremamente sensibile a causa delle numerose dispute territoriali con il Perù. Ulteriori accertamenti sulle specie catalogate consentiranno ai ricercatori di dichiarare con maggiore certezza l’avvenuta scoperta di nuovi esemplari ancora sconosciuti alla scienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.