Nephila komaci e le disparità di genere

martedì, 27 ottobre, 2009 18:32

Ogni anno si scoprono tra le 400 e le 500 nuove specie di ragno. Questo particolare ordine di aracnidi è molto affollato, basti pensare che le specie finora conosciute superano quota 41mila, e fornisce spesso nuove interessanti scoperte.

credit: Plos ONE

credit: Plos ONE

Un gruppo di ricercatori ha da poco confermato di aver identificato una nuova specie appartenente alla famiglia di ragni Nephilidae, noti per essere in grado di creare ragnatele estremamente ampie con un diametro che può raggiungere il metro di ampiezza. La nuova specie, identificata per la prima volta nel 2000 in una collezione e nel 2007 “sul campo”, è stata battezzata Nephila komaci e vive principalmente in Sudafrica e in Madagascar.

Le femmine di Nephila komaci possono essere fino a 10 volte più grandi degli esemplari maschi e possono raggiungere un diametro complessivo intorno ai 12 centimetri. Una disparità di genere molto marcata a tal punto da essere considerata senza pari tra tutti gli animali terrestri del globo.

Secondo gli autori della ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Plos ONE lo scorso 21 ottobre, le dimensioni delle femmine di Nephila komaci sarebbero aumentate nel tempo nel corso dell’evoluzione, mentre i maschi avrebbero mantenuto le loro dimensioni sostanzialmente invariate. Tale disparità è giustificata dalla necessità per le femmine di difendere loro stesse e la prole dai predatori.

Le dimensioni più grandi permettono, inoltre, agli esemplari di sesso femminile di ospitare un maggior numero di uova e dunque di aumentare le probabilità di proseguire la specie in un ambiente estremamente competitivo per la vita come l’habitat africano.


Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito web.
ADS

1 commento a “Nephila komaci e le disparità di genere”

  1. giovanni7 dice:

    28 ottobre 2009 ore 08:45

    Non sapevo che la categoria dei ragni aumentasse ogni anno di 400-500 nuove specie,sono già 41mila . Ma perchè e cosa servono i ragni ?
    Sono anni che ormai i mammiferi ,uomo compreso ,sono rimasti stabili,nel senso che per alcuni di essi c’è il pericolo dell’estinzione.Poi perchè i ragni sono sempre ragni e non hanno cambiato nel corso di milioni di anni?Hanno sempre 8 gambe.Non si sono mai evoluti ,si trovano ragni inglobati nella resina uguali a quelli attuali.

Lascia un commento