Un robot da cogliere al volo

venerdì, 16 ottobre, 2009 18:17

Muoversi in uno scenario sconosciuto, come un edificio invaso dal fumo, in una condizione di emergenza non è mai semplice, specialmente per i soccorritori chiamati a recuperare quanto prima possibili vittime e feriti. Il compito di chi porta i soccorsi potrebbe essere presto semplificato grazie all’introduzione di un innovativo robot concepito espressamente per esplorare gli ambienti sconosciuti anche in condizioni estreme.

Battezzato RANGE, Robust Aerial Navigation in GPS-denied Environments, il dispositivo ricorda un piccolo elicottero giocattolo ed è in grado di muoversi agilmente all’interno di numerosi scenari. Il robot vola attraverso l’impiego di quattro rotori indipendenti gestiti da una centralina che ne gestisce l’assetto grazie a una serie di sofisticati algoritmi. Il dispositivo può impattare contro una parete o essere colpito da una forza esterna senza perdere il proprio assetto e dunque rischiare di sfracellarsi al suolo.

Il robot è dotato di una telecamera ed è in grado di “vedere” ciò che lo circonda in qualsiasi situazione. Sulla sommità del dispositivo è stato collocato un laser che scansiona l’ambiente e realizza una mappa tridimensionale delle pareti e degli oggetti contro i quali potrebbe impattare. Tali informazioni sono poi inviate all’operatore, che in remoto può gestire al meglio il dispositivo evitando gli ostacoli durante l’esplorazione.

RANGE è stato realizzato da un gruppo di ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) e i primi prototipi sembrano essere estremamente promettenti. Questo particolare robottino volante potrebbe far presto parlare di sé.

Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito web.
ADS

Lascia un commento