Lo spettacolo del Cosmo attraverso le lenti di Hubble

Migliaia di stelle ai primi stadi di vita sono raccolte, come in una foto di famiglia, nella gigantesca nebulosa NGC3603. Questo piccolo scrigno costituisce uno dei più giovani gruppi di stelle dell’intera Via Lattea, la nostra galassia.

La nebulosa NGC3603 si trova a 20.000 anni luce dalla Terra (photo credit: hubblesite.org)
La nebulosa NGC3603 si trova a 20.000 anni luce dalla Terra (photo credit: hubblesite.org)

La nebulosa NGC3603 si trova vicino a Carena (Carina in latino), una costellazione ricca di corpi celesti che giace su uno dei bracci a spirale della Via Lattea a 20.000 anni luce di distanza dal nostro Pianeta. L’immagine catturata dal telescopio spaziale Hubble, che ormai da 17 anni ci svela le affascinanti proprietà del Cosmo, rappresenta un “grappolo di stelle” di recente formazione sovrastato da una gigantesca zona costituita da polveri e gas stellari. Ricca di dettagli e ad altissima definizione, l’immagine rivela con estrema precisione il ciclo di vita delle stelle.

Le potenti radiazioni all’ultravioletto e gli indomabili venti, prodotti dalle stelle maggiormente attive, hanno creato una sorta di enorme “bolla” intorno al gruppo delle stelle di recente formazione. Intorno alla nebulosa sono invece osservabili le incredibili colonne di gas viranti al rosso, alte alcuni anni luce, che puntano verso il cuore della “bolla”. Le nubi più scure, osservabili in altro a destra, sono invece composte da polveri e gas estremamente densi che superano da 10 a 50 volte la densità del Sole.

La nebulosa NGC3603 fu osservata per la prima volta nel 1834 da Sir John Herschel. Da allora è stata oggetto di numerose osservazioni, culminate in queste splendide immagini raccolte da Hubble, direttamente in orbita e al riparo dall’atmosfera terrestre, negli ultimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.